MISSION

Pari Passo nasce nella primavera 2017 dalla necessità avvertita da un gruppo di giovani operatori impegnati nell’accoglienza migranti di dare “forma” e “senso” al percorso di permanenza delle persone richiedenti asilo e rifugiate ospitate nel territorio vicentino. La riflessione parte infatti dal prendere atto di come l’odierno sistema di accoglienza sia fortemente sbilanciato sull’offerta del mero vitto ed alloggio, lasciando in secondo piano due fattori indispensabili per l’autonomia della persona migrante: l’apprendimento della lingua italiana e l’inserimento lavorativo.
Paripasso vuole superare l’ottica emergenziale con la quale è gestito il fenomeno dell’accoglienza entrando in una visione processuale del fenomeno migratorio offrendo, per ciascuna persona accolta, un progetto formativo e lavorativo che miri all’ effettiva integrazione ed autonomia.
Una progettazione sociale basata sul concetto di “rete” e rivolta verso soggetti svantaggiati.

COME OPERIAMO

Pari Passo opera attraverso una governance condivisa nella quale far rientrare soggetti fra loro diversi ma tutti funzionali alla riuscita del progetto stesso. Il dialogo fra realtà istituzionali, religiose e private è infatti l’unico modo per riuscire ad integrare un progetto di solidarietà all’interno della comunità locale ospitante, avendo da questo scambio un reciproco arricchimento.

LE NOSTRE ATTIVITÁ

a) Formazione linguistica

b) Accoglienza profughi

c) Inserimento lavorativo​

mission